Buona la prima ma, come giusto che sia, soffrendo. Soffrendo perché nessuna partita è facile, perché è la prima e perché il caldo si è fatto sentire.
Primo tempo con l’Ambrosiana che crea 4 occasioni nitidissime ma senza trovare la via del gol e come spesso succede alla prima occasione il San Luigi trova il vantaggio con Carlevaris.
Ripresa con tre cambi tra i rossoneri ( Pereira, Speri e Cherubin ) che modificano le posizioni di forza. Pereira si gira in aerea e trova il pareggio. Poco dopo sempre Pereira lanciato da Lauricella ( miglior in campo ) salta il portiere che lo stende per cui calcio di rigore trasformato da Biasi. Sembra fatta ma sempre Carlevaris trova il pareggio per il San Luigi. Come spesso successo lo scorso anno l’ Ambrosiana trova però il gol della vittoria nei minuti di recupero con Speri che in rovesciata trova la via del gol.
Teniamoci stretti i tre punti e prendiamoci qualche giorno per vedere cosa ha funzionato e cosa meno e per trovare le giuste correzioni.
Domenica si va a Tamai e bisogna dare continuità a questo risultato.
Forza Ambrosiana

Tabellini

Ambrosiana (4-2-3-1): Zalewsky, N’ze, Manfroni, Santuari, Frinzi, Biasi, Porcelli (8’st Pereira e 36’st Testi), Lonardi (27’st Cherubin), Righetti, Alba (5’st Speri), Lauricella.
A disposizione: Scalera, Nestorovic, Filippini, Colella.
Allenatore: Chiecchi

 

San Luigi (4-3-3): D’Agnolo, Ianezic, Vittore, Male, Villanovich, Giovannini (22’st Zacchigna), De Panfilis (36’st Berisha), Cottiga (25’st Muiesan), Ciriello, Carlevaris, Disnan (27’st Bertoni).
A disposizione: Musolino, Tonini, Lombardi, Tentindo, Mazzoleni.
Allenatore: Sandrin


Arbitro: Remondino di Palermo (Minniti e De Luca)
Reti: 36’pt Carlevaris (S), 13’st Pereira (A), 15’st su rigore Biasi (A), 32’st Carlevaris (S), 48’st Speri (A)
Spettatori: 150 circa, ammoniti: Biasi, Ciriello, Zacchigna. Angoli 5-3 per l’ Ambrosiana